i mercatini di natale a verona

I mercatini di Natale a Verona

Qualche giorno fa sono andata a Verona a visitare la mostra su Fernando Botero al Palazzo Forti (se ci capitate, fateci un salto: merita!) e una volta uscita, mi sono persa a gironzolare per il centro. Il Natale e le feste erano nell’aria anche grazie ai mercatini e le illuminarie per le vie principali: già dalla fine di novembre, i mercatini di Natale a Verona animavano la città.

I luoghi storici dei mercatini sono piazza dei Signori e il cortile Mercato Vecchio: proprio a due passi da piazza delle Erbe e dalla Casa di Giulietta. Quando studiavo a Verona, ci passavo sempre prima di andare a prendere il treno, magari fermandomi a mangiare qualcosa insieme ai compagni di studio. La parte che mi è sempre piaciuta è quella allestita all’interno del Cortile Mercato Vecchio perché riproduce la Casa di Babbo Natale e la neve: ecco come ritornare bambini, soprattutto se si adora la neve come me. In piazza dei Signori mi perdo sempre all’interno dei due negozi dove vendono gli addobbi natalizi. Un esplosione di colori, luci, folletti e renne che non aspettano altro di essere portati a casa. Peccato che se ritornassi a casa tutte le volte con tutte queste cose, mia madre mi caccerebbe via (e il mio cane diventerebbe il più grande amico di renne e folletti).

 

 

Entrata dei mercatini in piazza dei Signori
Entrata dei mercatini in piazza dei Signori

I mercatini di Natale a Verona sono una tradizione piuttosto recente: quest’anno sono 10 anni che vengono organizzati e sono chiamati anche Christkindlmarkt grazie al gemellaggio con la città tedesca di Norimberga. Quest’anno ci sono state delle novità: oltre alla tradizionale piazza dei Signori e al Cortile Mercato Vecchio, i banchetti sono stati allestiti anche in altre aree come nel quartiere di San Zeno (nel chiostro della basilica sarà possibile ammirare i presepi in materiale riciclato dell’AMIA e il presepe allestito da Flover a Roma e portato direttamente da Roma, dato che abbelliva la Piazza della Basilica di San Pietro), sul Lungadige San Giorgio (con l’albero della felicità) e sul Colle di Castel San Pietro (con un igloo lounge bar illuminato da due renne giganti che si possono vedere da ogni angolo della città); tutti luoghi vicini al centro. Se avete intenzione di  salire a Castel San Pietro, potete prendere la nuova funicolare, aperta recentemente. Il costo è di 2€ andata e ritorno (ma se avete voglia, potete andarci anche a piedi) e la vista su Verona è davvero fantastica da qua.

 

i mercatini di natale a verona
I banchetti in Piazza dei Signori

 

Un punto a favore ai mercatini di Natale a Verona sono sicuramente le illuminarie lungo le vie della città. Quest’anno le luci natalizie sono state messe nei luoghi più suggestivi e il progetto scenografico, firmate da Agsm, è stato chiamato “Verona si veste di luce”. Ma credo che il simbolo della Verona natalizia è sicuramente la Stella Cometa che nasce dall’Arena per illuminare piazza Brà ed è anche il simbolo della mostra dei presepi allestita proprio al piano terra del famoso anfiteatro romano. 400 sono i presepi provenienti da ogni parte del mondo , oltre ad opere legate alla natività appartenenti ad importanti musei in giro per l’Europa.

I mercatini di Natale a Verona sono aperti dal 18 novembre al 26 dicembre 2017 e durante tutto il periodo sono organizzate diverse attività e manifestazioni, come ad esempio la fiera di Santa Lucia in Piazza Brà e  la ChristmasRun ovvero la corsa dei Babbo Natale il 17 dicembre.

 

i mercatini di natale a verona
Uno scorcio sul Cortile Mercato Vecchio

 

Info Pratiche & Curiosità da fare ai mercatini di Natale a Verona:

  • il costo del biglietto della mostra dei presepi all’interno dell’Arena è di 7€ con le relative riduzioni;
  • per i bimbi (e non!) nel Cortile Mercato Vecchio è possibile andare a trovare Babbo Natale nella sua casa, lasciare una lettera nella posta a lui dedicata sul Lungadige San Giorgio;
  • divertirsi a Castel San Pietro con sulla pista delle renne, ammirando la città dall’altro;
  • vidimare il proprio passaporto del Natale a Verona ad ogni punto d’interesse per ricevere un premio, una volta concluso il tour;
  • la Basilica di San Zeno fa parte delle Chiese Storiche di Verona: perché non visitarle?
  • la chiesa di San Giorgio è proprio una delizia e fa parte del circuito Verona Minor Hierusalem, un percorso del tutto gratuito per valorizzare una parte della città non molto conosciuta.

 

i mercatini di natale a verona
La giostra in Lungadige San Giorgio

Autore dell'articolo: Katia

Mi chiamo Katia, ho vissuto tra Italia, Germania e Irlanda. I posti che adoro di più? L’Irlanda, Venezia e tutte quelle località dove c’è il mare … infatti, ironia della sorte, vivo in montagna! Perché scrivo? Semplicemente per ricordare tutto quello che vedo e per imparare a scrivere! :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *