Le città viste dall’alto

Non so voi, ma io adoro osservare tutto dall’alto verso in basso. No, non sto parlando di un tipo di carattere che una persona può avere e che può risultare antipatico ma parlo dei panorami. Sarà perché vivo in collina in una regione montuosa ma ogni volta che vado da qualche parte, cerco sempre un luogo dal quale poter ammirare la città dall’alto. A volte è una torre, altre un campanile oppure un promontorio dal quale osservare il tutto immersa nella natura. L’adoro! Ecco le città dove ho potuto farlo (e dove ci sono ben più di un luogo dove poter vedere la città dall’alto … meraviglia! 🙂 ).

TRENTO

Stavolta gioco in casa: Trento è la mia città ed è impossibile non conoscere luoghi dove posso ammirare un bel panorama dall’alto. Vivo in collina e ho la fortuna di poter avere un bel panorama tutte le volte che voglio (eccezion fatta nelle giornate dove il brutto tempo la fa da padrone), ma questo è un dettaglio: vi mostro altri due luoghi che io adoro dove fare tutto ciò.

Collina di Trento: qui gioco davvero in casa, questa è la vista dal mio paese, piccola frazione di Trento! Ma dato che intorno alla città non ci sono altro che montagne: un po’ di fantasia e i punti strategici sono tantissimi!

Trento vista dalla collina
Trento vista dalla collina

Castello del Buonconsiglio: se venite a Trento, dovete assolutamente andare a visitare il castello del Buonconsiglio, se non erro, tra i castelli più grandi del Trentino e una vera perla perché è tutto affrescato al suo interno, oltre ad avere un meraviglioso giardino che cambia di stagione in stagione. Ecco, recatevi immediatamente al terzo piano dove c’è la Loggia del Romanino e voilà: una bella veduta sui tetti della città. Come non innamorarsene?

Trento dal Castello del Buonconsiglio
Trento dal Castello del Buonconsiglio

 

Sardagna: questo è un piccolo paesino che per arrivarci bisogna prendere una funivia. In un minuto si arriva in cima ad un promontorio. Quando scendete dalla funivia c’è un edificio abbandonato (una volta era un albergo, ora in disuso) ma che per fortuna hanno lasciato l’entrata alla terrazza panoramica aperta: questo panorama l’adoro perché è un posto che si trova in alto e si ha la possibilità di ammirare non solo Trento ma tutta la vallata! Provare per credere!

Trento e il panorama da Sardagna
Trento e il panorama da Sardagna

Doss Trento: forse i turisti ammirano la Verrucca dal Castello del Buonconsiglio o dalla città ma senza neanche conoscerla o andarci. E’ un luogo che io adoro tanto: ci andavo spesso da piccola e ci sono ritornata volentieri negli ultimi anni. E’ vicinissima al centro e in pochi minuti si è subito in cima per ammirare il panorama, il Mausoleo dedicato a Cesare Battisti e a fare un bel pic nic!

Trento dall'Alto
Trento dall’alto

 

VERONA

Anche stavolta gioco in casa: ci ho studiato per due anni e durante l’università ho avuto la possibilità di conoscerla meglio (anche se ho fatto da pendolare e questo mi dispiace parecchio!). Tendenzialmente Verona è situata in una zona piana ma ci sono un paio di luoghi dove da un promontorio si può ammirare un bellissimo panorama.

Colle San Pietro: che voi vi fermiate al Teatro Romano o che saliate direttamente in cima dove c’è la chiesa di San Pietro non importa, da qui il panorama non è niente male (oltre a visitare il bellissimo Teatro Romano: pensate in estate quando ci sono gli spettacoli all’aperto, ammirare il teatro e la città alle sue spalle tutta illuminata!). Provare per credere.

Verona vista dal Teatro Romano
Verona vista dal Teatro Romano

 

Giardino Giusti: dopo aver ammirato il giardino ed essersi “persi” nel piccolo labirinto, c’è la possibilità di salire per raggiungere il Belvedere che, oltre ad essere un meraviglioso giardino dove rilassarsi, è anche un punto strategico per ammirare i tetti della città con i suoi campanili e torri.

arcate-e-panorama-su-verona

 

Torre dei Lamberti: risale al XII secolo, è alta 84 metri ed è il punto ideale per avere delle particolari vedute sulla città e il territorio circostante (in caso di bel tempo, quando la foschia è assente e il cielo azzurro risplende, è possibile vedere anche il lago di Garda): si arriva alla cima prendendo un ascensore o per i più intraprendenti, salendo una scala elicoidale. La torre è situata proprio in centro ed è una caratteristica di Piazza Erbe.

Piazza delle Erbe
Piazza delle Erbe

BOLOGNA

Bologna è famosa per i suoi colli e infatti, in una vecchia canzone, Cesare Cremonini cantava di come gironzolava con la sua vespa cui colli bolognesi. E questi sono il punto ideale per ammirare la città. Ma io sono andata in un altro luogo-simbolo della città emiliana.

Torre degli Asinelli: è forse il simbolo di Bologna ed è accompagnata dalla Torre Garisenda. Torre costruita nel 1100 ed è alta ben 97 metri: se vi interessa, ci sono ben 498 gradini e vi assicuro che in certi punti ci passa solo una persona … provare per credere!

Bologna dalla Torre degli Asinelli

 

FIRENZE

Anche in questa bellissima città non ho potuto resistere al fascino di poterla vedere dall’alto. Ecco i tre punti da dove l’ho potuta ammirare!

Campanile di Giotto: un classico, insieme al famosissimo cupolone! Costruito nel lontano 1334, è alto ben 84,74 metri e dopo ben 400 scalini (e più), la vista su Firenze è a dir poco spettacolare!

Firenze vista dal campanile di Giotto
Firenze vista dal campanile di Giotto

 

Giardino di Boboli: adoro i giardini di per sè ma quando ho visto il panorama sulla città, non ho capito più nulla! Inoltre è il posto ideale per ammirare non solo la città ma anche la campagna (e il relativo paesaggio tipico toscano) in base al punto in cui ci si trova.

Firenze e il giardino di Boboli
Firenze e il giardino di Boboli

 

Piazzale Michelangelo & la basilica di San Miniato al Monte: credo che questo luogo sia un must. Progettato nel 1869 da G. Poggi in onore di Michelangelo, qua dovevano essere esposte la statua del David e le sculture dei Medici che ora si trovano a S. Stefano. Ci si può arrivare sia a piedi che col bus nr. 12 o 13.

Firenze dalla chiesa di S. Miniato al Monte
Firenze dalla chiesa di S. Miniato al Monte

VENEZIA

Nella laguna, le possibilità sono tante, a partire dal campanile e dalla basilica di S. Marco e prima o poi lo farò. Io, invece, l’ho fatto in altri due posti.

Fondaco dei Tedeschi: fino a poco tempo fa all’interno c’erano le poste ma da dal 2016 Benetton gestisce questo luogo con negozi di alta classe. Voi non fatevi intimorire da tutto ciò, entrate e salite sulla terrazza panoramica all’ultimo piano!!

Il Canal Grande visto dal Fondaco dei Tedeschi
Il Canal Grande visto dal Fondaco dei Tedeschi

Scala Contarini del Bovolo: poco distante da piazza S. Marco in una viuzza nascosta c’è questa bellissima scala, un gioiello nascosto della laguna. E’ la scala a chiocciola più imponente di Venezia, mescolandolo stile rinascimentale (per l’utilizzo di alcuni elementi come i capitelli), gotico (per la tecnica costruttiva) e veneto-bizantina (per la forma).

In cima alla Scala Contarini del Bovolo
In cima alla Scala Contarini del Bovolo

 

BERLINO

Duomo: si avete capito bene, il Duomo! E’ la chiesa più grande della città e la sua cupola tocca i 70 metri di altezza. Dopo aver gironzolato all’interno della chiesa è possibile salire sulla sua cupola (dove viene raccontata anche la sua storia attraverso foto e disegni) e una volta arrivati in cima la città è ai nostri piedi.

Fernsehturm: ovvero la Torre della Televisione. Torre alta ben 207 metri e si raggiunge la sua cima sferica grazie ad un ascensore interno. La sfera continua a girare per tutto il tempo cosicché, mentre beviamo un caffè al bar, si ha la possibilità di ammirare il panorama a 360° senza sforzarsi.

Fehrnsehnturm vista da Alexanderplatz

 

Panorama Punkt: se capitate per Podstdamer Platz perchè non prendete l’ascensore più veloce d’Europa dove i 24 piani (= 100 metri) si fanno in 20 secondi? Si trova nel Kollhoff Tower, accanto agli altri edifici divenuti oramai famosi e tappa obbligata se passate per Berlino!

Berlino e il Panorama Punkt a Potsdamer Platz
Berlino e il Panorama Punkt a Potsdamer Platz

FRIBURGO

Campanile della cattedrale: come non visitare anche il campanile dopo la visita nella cattedrale? Pensate che è una delle poche cattedrali gotiche terminate ancora nel Medioevo ed è stata costruita in 350 anni. La sua torre campanaria è alta ben 116 e devo dire che nell’ultima sua parte ho avuto dei grossi problemi di … vertigini e claustrofobia: le scale sono piccolissime e si trovano in uno spazio piuttosto angusto! Ma una volta arrivata in cima, ho scordato tutta la fatica avuta!

friburgo-dalla-cattedrale

 

Schlossberg: è un promontorio dove in passato è stato costruito un castello che dominava la città, di cui oggi rimane poco o nulla perché abbattuto nel 1794 dalle truppe francesi. Già da qui il panorama è bellissimo ma se volete salire ancora di più c’è una torre in ferro che vi permette di “guadagnare” qualche metro in più in altezza!

Friburgo dall’alto

 

Queste sono le città dove ho potuto fare tutto ciò: voi conoscete altri luoghi? E nelle città che avete visto voi, dove siete andati a vedere un panorama fantastico? Questo è un articolo che aggiornerò ogni volta che visiterò un nuovo luogo da dove  ammirare le città dall’alto!

 

Articolo aggiornato a giugno 2017

Autore dell'articolo: Katia

Mi chiamo Katia, ho vissuto tra Italia, Germania e Irlanda. I posti che adoro di più? L’Irlanda, Venezia e tutte quelle località dove c’è il mare … infatti, ironia della sorte, vivo in montagna! Perché scrivo? Semplicemente per ricordare tutto quello che vedo e per imparare a scrivere! :)

7 thoughts on “Le città viste dall’alto

    Celeste

    (aprile 18, 2017 - 7:29 pm)

    Sono stata di recente a Verona, ma purtroppo per lavoro… quindi non ho potuto fare come avrei voluto, avevo già adocchiato Colle San Pietro, sarà per la prossima volta! A Berlino invece sarei voluta salire sulla torre ad Alexanderplatz, peccato che avevamo poco tempo e che gli amici non ne avevano voglia… devo rifarmi! E ti ringrazio, era da un po’ che pensavo ad un post delle città viste dall’alto e forse la tua era la spinta che mi ci voleva 😀

      Katia

      (aprile 18, 2017 - 7:31 pm)

      Grazie per essere passata! Questo post l’ho buttato giù veramente in poco tempo perché, come ti ho detto, adoro vedere le città dall’alto! E sicuramente sarà un post che rinnoverò ogni volta che scopro un luogo nuovo! 🙂

    Giulia Malano

    (novembre 9, 2016 - 9:28 pm)

    Silvia Demick

    (novembre 8, 2016 - 10:11 pm)

    Anche a me piace molto vedere le città dall’alto! La scorsa settimana a Berlino volevo salire sulla torre della televisione ma c’era troppa coda, così ho ripiegato sulla Kollhoff Tower a Potsdamer Platz: vista bellissima anche da lì.
    Buona serata 😊

      KatiaDivina

      (novembre 8, 2016 - 10:16 pm)

      E’ vero!! Mi ero completamente scordata di Potsdamer Platz: sono salita pure io là ma qualche anno fa! E’ quell’edificio con l’ascensore più veloce, vero? Io volevo entrare al Reichstag, anche là dalla cupola di vetro si dovrebbe avere un bel panorama … idem: non sono entrata perché non sono riuscita a prenotare (era sotto ferragosto)!

    Roberta

    (novembre 8, 2016 - 1:26 pm)

    Credo che vedere una città dall’alto sia il modo migliore per farsene un’idea, per poi andarla a scoprire. Bellissimi questi scatti. In particolare Friburgo e Fernsehturm sono bellissime 🙂 Anche io ne ho molte di foto dall’alto, la più bella in assoluto l’ho scattata in Giappone con vista sul Monte Fuji <3

      KatiaDivina

      (novembre 8, 2016 - 1:39 pm)

      Si è vero, ti rendi effettivamente conto di come è distribuita una città. E io ne ho una marea di foto fatte dall’alto!
      Credo sia fantastica la foto dal monte Fuji: ho sentito dire che è una specie di luogo sacro e che ogni giapponese deve farci un pellegrinaggio almeno una volta nella vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *