seepark a friburgo

Seepark a Friburgo!

Ci sono arrivata per caso e ad essere sincera, inizialmente neanche mi piaceva ma dopo 10 mesi l’ho amata: Friburgo, una città molto vivibile al confine tra Germania, Francia e Svizzera.

Credo che la prima cosa che può colpire e ad apprezzare è il poco traffico, il tanto verde e le infinite piste ciclabili; infatti è conosciuta come tra le città a maggior impatto Green. Proprio dove abitavo io, c’era un immenso parco con un lago: il Seepark, bellissimo in ogni stagione ma in inverno con la neve e in primavera dove tutto era fiorito, sono stati i momenti che ho apprezzato di più! Con questo articolo vi faccio conoscere tutte le cose da fare e vedere a Seepark a Friburgo!

163944_10200495529245307_466171633_n
In piena estate con tanto verde!

 

E’ stato fantastico andarci mentre nevicava ma anche in estate alla ricerca di un pò di fresco; parco come meta di famiglie con i bambini ma anche di noi studenti che ci abitavamo proprio accanto e ci andavamo per farci un bagno, fare un pic nic o a suonare la chitarra e fare un pò di baldoria. Oltre a stendersi nel prato per prendersi il sole o farsi quattro passi, c’è un campo sportivo, un ristorante & pub dove apprezzare la cucina locale. In estate, spesso ci sono molte feste campestre, un paio di volte ho scoperto anche un mercatino di cose usate e … tantissimi scoiattoli che girano qua e là: quindi occhi aperti, è facilissimo incontrarne sulla strada!

 

228308_4570434893474_2005540140_n
Il Seepark visto dalla torretta: vista fantastica e la neve ha resto il paesaggio come un qualcosa di surreale.
Torretta in legno dalla quale si vede una meravigliosa vista
Torretta in legno dalla quale si vede una meravigliosa vista

 

Inizialmente era un’area dedita all’agricoltura ma essendo un terreno piuttosto ghiaioso, era utilizzato soprattutto per la coltivazione di cereali: questo era un tipo terreno adatto a quest coltivazione ma negli anni ’70 la ghiaia lasciò lo spazio alla sabbia grazie al progetto di trasformare quest’area in un parco. Il lago E’ durante gli anni ’80 che piano piano si trasformò in un’unica area come la vediamo oggi, diventando un luogo molto frequentato e abitato. Ancora oggi è possibile vedere la casa del Lodge alias la casa del guardiacaccia, la torre di osservazione e la stazione ecologica alias un giardino “ecologico” dove vengono coltivate e curate diverse piante. E’ proprio qua che è possibile anche passeggiare nel giardino giapponese,  un pezzo di verde, relax e tantissime piante all’interno di un’area già molto “green” di suo. Il giardino giapponese fu creato dall’architetto Tokumoto Yoshinori Matsuyama per i cittadini e le persone di Friburgo ed è stato inaugurato il 5 maggio 1990.

 

531702_4981447848541_23375934_n
Ancora un paesaggio innevato: l’adoro!

 

Dal ponte galleggiante
Dal ponte galleggiante

 


Curiosità a Seepark a Friburgo 🙂

  • Il parco è stato soprannominato Flückigersee, dal nome dell’azienda che si occupò di eliminare la ghiaia, chiamata Flückiger.
  • Nel 1986 il parco venne definitivamente e ufficialmente coronato come parco cittadino, come punto di incontro nel tempo libero dei cittadini e non solo. Pensate che si pagava pure l’entrata: 8 marchi per gli adulti e 5 marchi per i bambini.
  • La torre da dove si può vedere il parco e non solo dall’alto fu costruita per la prima volta nel 1986 in occasione di una piccola fiera ortofrutticola, nel 2003 fu incendiata e ricostruita interamente in legno nel 2006.
  • Il primo fine settimana delle ferie estive, viene fatta una festa conosciuta come Seenachtsfest ed è il più grande evento della regione.
Il Giardino Giapponese in inverno
Il Giardino Giapponese in inverno
La casa del cacciatore
La casa del cacciatore

 

Il ponte gallegiante
Il ponte gallegiante

 


Cosa potete fare a Seepark a Friburgo 😉

  • Salire sulla torretta in legno ed ammirare il lago e i dintorni. Ci sono due altezze dove vi potrete fermare: salite fino in cima, ne rimarrete soddisfatti!
  • Entrare nel piccolo tempietto (e anche in questo caso salire le scale) da dove ammirare la casa del Lodge e la piccola platea dalla quale in estate si possono gustare degli spettacoli all’aperto.
  • Che sia inverno o estate (ma meglio nella bella stagione quando tutto è fiorito), andare al giardino giapponese, piccola oasi formata da 13 piccoli giardini e da un corso d’acqua.
  • Andare a mangiare qualcosa di tipico o bere una birra al Burgerhaus, oggi punto di incontro per eventi culturali, sociali e mondani e in estate fermarsi al Biergarten all’aperto e godersi gli spettacoli dalla platea che dà direttamente sul lago.
  • Attraversare il ponte dei barconi: fatto di materiale plastico e adagiato sull’acqua, è possibile che con la corrente si sposti un pò dato che gli elementi che lo formano sono flessibili. Ma non preoccupatevi: siete comunque al sicuro!
  • Andare nella casa del guardiaboschi immersa nel bosco e salire entrambi i piani per ammirare anche da qua il bellissimo panorama (non è così alto come la torretta in legno ma lo spettacolo è bello comunque!).
  • Leggere l’ora dalle 6 alle 18 all’orologio solare fatto da mattonelle come se fosse un mosaico, creato in occasione della partnership con la città francese di Besançon: il mosaico rappresenta i principali edifici della città.
  • Fare sport (che sia jogging, calcio o golf fate un pò voi), pranzare con il cibo che vi siete grigliati direttamente al parco o se siete più pigri … ronfare tranqullamente!
Il Tempietto e la Burgerhaus sullo sfondo
Il Tempietto e la Burgerhaus sullo sfondo

 

E’ molto facile arrivarci: basta prendere il tramvia (Straßenbahn in tedesco) nr 1, direzione Landwasser e in 10 minuti dal centro città e dalla stazione dei treni siete qua!

Vi consiglio questo posto che io ho amato tanto, durante il vostro soggiorno a Friburgo, magari la domenica per una merenda o per rilassarsi dopo una visita alla città!

Autore dell'articolo: Katia

Mi chiamo Katia, ho vissuto tra Italia, Germania e Irlanda. I posti che adoro di più? L'Irlanda, Venezia e tutte quelle località dove c'è il mare ... infatti, ironia della sorte, vivo in montagna! Perché scrivo? Semplicemente per ricordare tutto quello che vedo e per imparare a scrivere! :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *